Di cosa si occupa PSF ONLUS?
PSF nasce nel 2007 dall’idea che, nell’era della globalizzazione e in un mondo segnato dalle nuove tecnologie di comunicazione, anche la psicologia debba superare le frontiere che ne hanno limitato il campo d’azione; frontiere non solo d’ordine geopolitico, ma principalmente culturale e scientifico. Per questo motivo l’associazione, oltre ad essere impegnata nell’ambito della cooperazione internazionale, promuovendo esperienze di volontariato per giovani psicologi nei Paesi del sud del mondo, è attiva in una rete di associazioni europee che si occupano dell’uso sociale delle nuove tecnologie.

In quali realtà opera PSF?
PSF è attiva principalmente in diversi Paesi del Sud America, con progetti in Brasile, Argentina, Perù, Ecuador. Alcune iniziative sono state portate avanti anche in Asia, in particolare in Thailandia e nelle Filippine. Questi progetti si sviluppano in collaborazione con associazioni presenti nei territori e si rivolgono soprattutto a donne e minori.

Che genere di competenze sono necessarie?

PSF si rivolge principalmente al mondo degli psicologi, tuttavia non è necessario essere in possesso del titolo di laurea. Infatti, viene offerta la possibilità di svolgere tirocini ed esperienze formative sul campo, particolarmente utili a volontari che ancora devono completare il loro percorso di studi. Crediamo, infatti, che il modo migliore per costruire le competenze sia proprio l’esperienza diretta. Ciò che, invece, è particolarmente richiesto, è una buona capacità collaborativa e progettuale di lavoro con gli altri; inoltre, è necessaria una certa sensibilità, intesa non solo in chiave etica, ma anche in termini di capacità di adattamento ad eventuali difficoltà sempre insite nei contesti, spesso disagiati, in cui la nostra associazione opera.

Se desideri inviare il tuo CV mandaci una mail con oggetto: CV + Nome e Cognome , all’indirizzo psfitalia@gmail.com

Non ho la possibilità di partire. Come posso rendermi utile?

Il primo modo per aiutarci è diventare socio PSF o donare. L’associazione vive dei contributi dei volontari che, partecipando a diverse attività, specie nella sede nazionale dell’associazione a Padova, possono fornire un valido aiuto alla crescita dell’organizzazione. Ad esempio, si può contribuire alla gestione della formazione, delle pubbliche relazioni, del materiale informativo e alla cura dei contatti con i volontari all’estero, oltre che del marketing e della promozione.

Che genere di interventi attua PSF sul territorio nazionale?

PSF, oltre ad operare in progetti di cooperazione internazionale, è impegnata in alcune iniziative a livello locale, in particolare nel Nord-Est italiano, con particolare riferimento alla sede nazionale di Padova. Tali progetti locali riguardano soprattutto l’intervento di prevenzione legato al disagio giovanile, alla sicurezza stradale, all’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti. Attraverso gruppi di peer operators formati dai nostri esperti, vengono intraprese operazioni sul campo destinate ad informare e a comunicare i rischi che si possono correre in determinati scenari. Tali interventi hanno come location principali le scuole e i luoghi di aggregazione giovanile. Vengono impiegati anche metodi innovativi, come i videogiochi.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF VOLONTARIATO IN ITALIA.

Cosa sono i campi estivi di PSF?

I campi estivi di PSF sono un’opportunità di formazione e di orientamento alla cooperazione internazionale, della durata di circa tre settimane o un mese. Sono rivolti, principalmente, a coloro che vogliono avere un primo approccio riguardo le iniziative dell’associazione ma, allo stesso tempo, non dispongono della possibilità di soggiornare per lunghi periodi di tempo all’estero. I campi estivi, negli anni precedenti, si sono svolti in diversi Paesi: Palestina, Brasile, Thailandia.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF SUMMER CAMP.

Qual è la durata minima dell'esperienza di volontariato?

Il volontariato all’estero richiede dei periodi di tempo piuttosto lunghi. In genere, dopo un periodo di formazione fornita all’aspirante volontario/a che viene svolta in Italia, PSF richiede un periodo di ferma nel Paese in cui si opera di almeno sei mesi; questo vale per i Paesi di lingua latina, soprattutto il Sud America, in cui le distanze culturali e linguistiche sono inferiori rispetto ad altri Paesi. In Asia, in particolare in Thailandia, PSF richiede dei periodi di permanenza più lunghi, che vanno dai nove ai dodici mesi, affinché si possano approfondire gli aspetti culturali e linguistici: ciò fornirà al volontario gli strumenti per poter poi lavorare efficacemente sul campo.

Quali sono i costi a carico del volontario?

I costi che il volontario dovrà sostenere sono, principalmente, quelli del viaggio e dell’assicurazione. L’assicurazione provvede anche all’acquisto di eventuali materiali tecnici e scientifici utili al lavoro del volontario e alle vaccinazioni. Vitto e alloggio, al contrario, sono forniti in linea di massima da PSF, grazie alle convenzioni stipulate con le realtà locali ai cui progetti PSF collabora. Eventuali spese extra, durante il soggiorno, sono a carico del volontario.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF COSTI.

Che genere di formazione viene fornita ai volontari in partenza?

Negli anni, PSF ha costruito percorsi di formazione per i volontari in partenza. Tale formazione viene personalizzata e diversificata in base al tipo di cooperazione che il volontario si appresta a svolgere. Troverai maggiori informazioni nella sezione PSF Formazione del sito.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti, scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF FORMAZIONE.

Come posso conciliare la mia attività di studio con quella dell'associazione?

Sono tantissimi i volontari cooperanti che si rivolgono a noi, nel corso dei loro studi universitari, per svolgere un’attività di tesi o tirocinio all’estero. Per quanto riguarda la prima, già cinquanta lavori sono stati realizzati e seguiti. Il tirocinio, tuttavia, risulta meno agevole, data la normativa che impone a PSF ed all’Università di Padova di stipulare una convenzione apposita con un’istituzione universitaria locale, ogni qualvolta il tirocinio si svolga al di fuori della Comunità Europea. Non sempre è possibile creare questa sponda.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF STUDENTI.

È possibile svolgere attività retribuita con l'associazione?

PSF è principalmente un’associazione di volontariato. Tuttavia, l’organizzazione è impegnata nel far accettare e riconoscere quella dello psicologo cooperante come professione. Nello specifico, l’obiettivo è la creazione di progetti finanziati capaci di consentire una retribuzione per gli operatori senior sul campo.

Come donare e quali agevolazioni ci sono?

Le agevolazioni sono regolamentate da una legge del 2005 che consente sia a persone fisiche che ad aziende di donare, ottenendo una deduzione dal proprio reddito per un limite del 10 % sul reddito complessivo, per un massimo di 70.000 euro. La somma donata diventa esentasse.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF DONAZIONI E ISCRIZIONI.

Cosa verrà realizzato con la mia donazione?

La tua donazione può essere utile per diversi scopi. I progetti su cui è maggiormente focalizzata PSF, al momento, riguardano il reinserimento nella società di donne e bambini delle favelas, attraverso percorsi formativi che ruotano intorno a delle case di accoglienza gestite in collaborazione con realtà associative locali.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF DONAZIONI E ISCRIZIONI.

Come posso iscrivermi a PSF ONLUS?

Il modo più semplice è attraverso Internet. Ma ci sono anche altre possibilità. Consulta l'apposita pagina sul sito.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF DONAZIONI E ISCRIZIONI.

Quali sedi ci sono attualmente in Italia? Dove mi devo rivolgere per avere maggiori informazioni?

La sede Nazionale di PSF è a Padova e qui vengono svolte le attività principali e l'assemblea dei soci. Se non esiste una sede PSF nella tua città e sei seriamente intenzionato/a a collaborare con PSF sul tuo territorio ti inviteremo ad un incontro con i responsabili dell’associazione. Sono preferite richieste di gruppo, anche se di numero ridotto.

Se necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivi a psfitalia@gmail.com mettendo come oggetto della mail: PSF SEDI LOCALI.